L’Incubatore del Politecnico di Torino I3P, dove è nata Exemplar nel 2006 è il miglior incubatore pubblico al mondo: a stabilirlo è il World Rankings of Business Incubators and Accelerators 2019-2020. Il ranking è stilato annualmente da UBI Global, la più importante organizzazione internazionale attiva nel benchmarking dei programmi di incubazione ed accelerazione collegati ad istituzioni universitarie.

L’I3P di Torino ha ottenuto questo importante riconoscimento a Doha, in Quatar, dall’Ubi Global Wolrd Rankings, società che tiene sotto controllo l’attività dei centri di innovazione in 90 Paesi attraverso una rete di mille organizzazioni.

I3P è nato nel 1999 all’interno del Politecnico di Torino e, da allora, ha dato vita a oltre 240 società. Si tratta di start up innovative, create da giovani, prima studenti, poi laureati allo stesso Politecnico, che hanno scommesso su sé stessi e, in questo cammino imprenditoriale, sono stati sostenuti proprio dall’I3P. Alcune di loro, hanno potuto contare anche sul supporto della BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, apparendo anche sulle pagine di Punto d’Incontro.

Tra gli altri parametri, a garantire una ottima valutazione all’incubatore torinese è stato il gran numero di aziende nate al suo interno, la loro capacità di attrarre investimenti e l’alto valore generato per il territorio. In tutti i casi, si tratta di progetti ad alto contenuto di innovazione, in cui spesso l’esperienza manifatturiera piemontese si è unita alle nuove tecnologie digitali.

La concretezza e la valenza delle imprese ospitate nell’I3P è nei numeri: nei primi mesi di quest’anno hanno raccolto investimenti per 13 milioni di euro e il loro valore totale supera i 90 milioni.

In questi vent’anni, l’atmosfera non è cambiata. Basta entrare negli uffici e nei laboratori di via Boggio per trovare ragazzi e ragazze al lavoro, impegnati a sperimentare, a ideare, a progettare soluzioni e prodotti che a breve diventeranno protagonisti del mercato. Altre volte è capitato che le start up torinesi appena nate abbiano suscitato immediatamente l’interesse di multinazionali, fino a essere da queste acquistate. Altre conferme di come l’I3P di Torino sia un polo di assoluta eccellenza, dove lo studio e l’innovazione alimentano la cultura d’impresa.

I3P E BCC DI CASALGRASSO E SANT’ALBANO STURA

Nel 1999 nasceva I3P, l’Incubatore del Politecnico di Torino.
20 anni di Incubatore e 10 anni di collaborazione con la BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura. Dal 2009 tante le start up innovative sostenute dall’istituto. Il panorama dell’innovazione e delle startup si è notevolmente evoluto e, con esso, anche i suoi processi. Tra i tre casi di successo sostenuti dalla Banca, anche Exemplar.